di Marco Giordano 
Guarda la tessera GC 2012 FRONTE – RETRO

Abbiamo alle spalle un anno di conflitti, esplosi, agiti, attraversati. Nel 2011 le/ i Giovani comuniste/i sono stati nel cuore delle rivolte.
In Italia con gli studenti, i precari, gli operai ,con le donne, i migranti, il movimento Gbltqi.  Mentre nessuno se ne preoccupava, abbiamo lanciato immediatamente presidi e iniziative contro la guerra in Libia, abbiamo animato i comitati referendari contro il nucleare e per la difesa dell’acqua pubblica, consapevoli della portata enorme di una battaglia sociale e culturale allo stesso tempo, contro la mercificazione delle nostre vite e contro la logica del profitto assurta a cifra delle nostre relazioni.
E non ci siamo sentiti soli, perché da Atene a Madrid, dalla Tunisia agli Stati Uniti, il movimento per il global change è tornato a parlare attraverso la nostra generazione. Un movimento che si indigna per gli scempi del neoliberismo autoritario e che ha come obiettivo la costruzione dell’alternativa. Fuori dal capitalismo, dentro la democrazia.
Non siamo soli, e soprattutto per questo la nostra lotta ha sempre più senso e ragion d’essere. Il mondo si ribella a potenti e padroni, e noi vogliamo essere dentro il processo di rivoluzione che è in atto, vogliamo contribuire alla sua liberazione.
Il nostro obiettivo per questo 2012? Far crescerela nostra lotta, la nostra passione, e il nostro entusiasmo con il contributo di tutte/i coloro che vorranno con noi portare a compimento l’insegnamento che ci ha lasciato Lucio Magri, pensando al quale continueremo, per essere finalmente liberi di volare!

MARCO GIORDANO
Esecutivo nazionale Giovani Comuniste/i
Responsabile comunicazione

 

Comments are closed.